We study – costruzione di una biblioteca per la scuola di Maldo, Ethiopia

LOCALITÀ
Zona rurale di Hadiya (Maldo), nella Regione del Southern Nations, Nationalities, and Peoples (SNNPR), Etiopia.

PARTNERS
Parma per gli Altri
Gadangme Association in Italia

CONTROPARTE LOCALE
Scuola di Maldo

ENTI FINANZIATORI
Fondazione Cassa di Risparmio di Modena
Comune di Modena

DURATA DEL PROGETTO
01/09/2019 – in corso

Contesto:
L’Etiopia ha una popolazione di oltre 99 milioni di abitanti con un’aspettativa di vita di 65 anni e con il 43,6% di probabilità di non arrivare nemmeno ai 40 anni, soprattutto nelle zone rurali più povere, come il villaggio di Maldo in Hadiya, sud dell’Etiopia, nella regione di Southern Nations, Nationalities and People (SNNPR), caratterizzata da un’agricoltura di sussistenza, da un’alta densità abitativa, da scarsità di servizi e infrastrutture e da livelli di sicurezza alimentare molto bassi.
L’Etiopia fa parte dei 14 paesi al mondo con la più alta percentuale di persone che soffrono la fame pari al 32% della popolazione etiope.
L’Etiopia tra il 2000 e il 2016 ha triplicato l’iscrizione netta alle scuole primarie, garantendo l’attuale tasso d’iscrizione scolastica complessiva del 99,9%, di questi iscritti però l’85% non supera il grado 5 e il 63% dei bambini della scuola primaria non raggiunge i risultati di apprendimento base (dati UNICEF Ethiopia– Learning and Development Program november 2018).

Descrizione del progetto e obiettivi:
L’obiettivo del progetto è migliorare ed incrementare l’accesso e la qualità dello studio per le studentesse e gli studenti frequentanti la scuola di Maldo, un villaggio situato nel comprensorio di Shallala, zona di Hadiya, SNNPR, Etiopia.
La scuola di Maldo, grazie agli interventi di cooperazione internazionale di Modena per gli Altri e Parma per gli Altri attualmente presenta 4 edifici scolastici ristrutturati con un totale di 16 classi che accolgono circa 1200 studenti dai 7 ai 18 anni, beneficiari diretti del progetto. Gli interventi effettuati dal 2003 a oggi hanno sempre coinvolto gli insegnanti, le famiglie e il dirigente sia nell’identificazione delle necessità che nella conduzione e partecipazione ai lavori.
Il progetto “WE STUDY: costruzione di una biblioteca per la scuola di Maldo, Ethiopia” intende proseguire e qualificare ulteriormente questa esperienza coinvolgendo come partner in loco la stessa scuola di Maldo e l’associazione Parma per gli Altri in Italia.
Il focus dell’intervento è la realizzazione di una biblioteca scolastica secondo materiali e tecniche di costruzione tradizionali (tukul) con la partecipazione delle comunità di studenti e genitori. La biblioteca promuoverà la lettura e la cultura attraverso il divertimento, sarà dotata di arredi e materiali ad hoc, di libri e di computer per l’accessibilità gratuita di tutti gli studenti della scuola di Maldo alle diverse fonti di conoscenza.

Beneficiari:
Diretti: 1.200 studenti dai 7 ai 18 anni.
Indiretti: circa 5.000 persone tra le famiglie delle studentesse e degli studenti del villaggio di Maldo.

Risultati:
Al termine del progetto, si prevede di raggiungere i seguenti risultati:

  • realizzazione di uno spazio gratuito e accessibile a tutti gli studenti per l’approfondimento dello studio con una biblioteca fornita di testi accuratamente selezionati in modo condiviso con gli insegnanti e gli studenti e fornita di strumenti con accessibilità ad Internet.
  • utilizzazione della biblioteca come spazio di cultura diffusa per tutta la comunità e come “bene” comunitario.